Berberina e Cardo Mariano

Berberina e Cardo Mariano

Berberina e Cardo Mariano: perchè l’associazione nel COLEST NG?

Cos’è la berberina? E’ un alcaloide che ha dimostrato di possedere un effetto ‪‎ipoglicemico e ‪‎ipolipidemizzante.

Nei pazienti diabetici ha ‪‎ridotto in modo significativo la ‪glicemia e i livelli di emoglobina glicosilata (HbA1c). Il suo effetto è simile a quello della metformina (farmaco usato per il diabete), pur agendo con meccanismi parzialmente diversi.
Per quanto riguarda i ‪‎lipidi, la berberina aumenta l’attività ed il numero dei recettori epatici per le LDL, facilitando l’allontanamento del “colesterolo cattivo” dal sangue; si ottiene così un effetto ‪‎ipocolesterolemizzante.

Qual’è il problema della berberina? La scarsa biodisponibilità (assorbimento) e la rapidità di eliminazione dall’organismo mediato dalla glicoproteina P (è una pompa che, tra le varie funzioni, espelle anche farmaci e tossine). Quindi è stato necessario trovare una soluzione!

E’ stato ‪‎utile associare Berberis e Cardo mariano, poichè la silimarina è inibitrice della suddetta glicoproteina e possiede nel contempo un profilo di sicurezza molto elevato, oltre alle sue proprietà epatoprotettive.

 

 

Dott.ssa Giulia Smedile di NaturalGreen

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *