Dieta & dimagrimento

Dieta & dimagrimento

Chi non è ossessionato dal peso corporeo? Negli ultimi decenni la società ha creato un’immagine del “corpo ideale” che deve essere magro e filiforme. Questa specie di standard influenza in modo pericoloso la popolazione femminile e maschile, soprattutto la più giovane.

Mantenere il peso forma è, quindi, solo un problema di estetica e non di salute dell’organismo.

Una ricerca ha rivelato, al contrario, che il 75% delle diete fallisce perché la spinta al dimagrimento proviene da un’esigenza estetica e non da una di benessere; uno studio ha messo in luce, inoltre, che le donne cambiano fino a 15 tipi di diete nel corso della loro vita.

Se ci sottoponiamo ad una dieta ipocalorica dura, è possibile perdere diversi chili, che probabilmente deriveranno da una riduzione dell’acqua corporea e della massa muscolare, ma non da una diminuzione del grasso in eccesso.

Si va incontro, spesso, al cosiddetto “effetto yo-yo”: perdita di peso drastica e veloce, a cui segue un recupero dei chili persi e a volte anche di più.

La vera perdita di peso, duratura nel tempo, è quella che fa perdere massa grassa, ma non in modo veloce ed improvviso.

Si consigliano 5 pasti durante la giornata:

  • colazione, quello più abbondante
  • spuntino
  • pranzo; i carboidrati dovrebbero essere consumati in questa fase e non la sera
  • merenda
  • cena, quello più leggero, prevalentemente a base di verdure; si dovrebbe cenare intorno alle 19.30

Statistiche indicano che solo il 45% delle persone porta avanti la dieta per più di 4 mesi e nel 60% dei casi i chili persi verranno ripresi nel giro di un anno. Questo perché non esiste una dieta ideale che vada bene per tutti, ma esistono tanti regimi alimentari diversi che si devono adattare ad ogni Persona; le diete generiche, infatti, non tengono conto della complessità di ogni individuo.

Chi si sottopone alle famose “diete-lampo” spesso va incontro a perdita di sostanze nutritive importanti (anche per il cervello), a disturbi gastro-intestinali, a perdita di massa muscolare e ad aumento di stress ed ansia.

Il dimagrimento è regolato da 3 fattori principali:

  • il cervello, che purtroppo tende a preferire il piacere immediato dato dal cibo grasso o dagli zuccheri; è necessario quindi riprogrammare la mente all’alimentazione per l’autocontrollo
  • il metabolismo, che determina il fabbisogno energetico; gli uomini per esempio hanno un metabolismo più elevato di quello delle donne. Cosa si può fare per aumentare il metabolismo? Bisogna evitare di saltare i pasti (il corpo così continua a bruciare calorie), si può aumentare l’esercizio fisico (la massa muscolare in più fa bruciare più calorie) e si possono utilizzare ogni tanto cibi piccanti e spezie
  • la tiroide, che produce ormoni responsabili del nostro metabolismo; se la tiroide funziona poco, si bruciano meno calorie e si tende ad accumulare peso. Oltre ai chili in più, si ha un crescente senso di stanchezza ed eccessiva intolleranza al freddo.

Il corpo che ingrassa senza controllo è un sintomo di disagio tra mente e corpo: dimagrire non è solo perdere peso, ma cambiare impostazione mentale e atteggiamenti. Uno dei primi passi è godersi con calma il cibo che si sta mangiando.

Come dovrebbe essere un programma alimentare ideale?

  • con alimenti vari e diversi dal solito
  • con la tavola composta solo da cibi che realmente si devono mangiare e non altre cose solo per “gola”
  • far perdere peso lentamente
  • personalizzata
  • far digerire meglio e sgonfiare la pancia
  • aumentare l’efficienza intestinale
  • di lunga durata

Oltre a seguire un regime alimentare adeguato, è consigliato praticare dell’attività fisica, che può andare dalla semplice camminata più volte a settimana a sport

E quali sono alcuni rimedi naturali per dimagrire, assieme ad un regime alimentare controllato e ad un minimo di attività fisica?

  • Banaba, Gymnema e Caffè verde, per tenere sotto controllo l’assorbimento degli zuccheri e, quindi, la glicemia
  • Garcinia cambogia, stimola il senso di sazietà, riduce l’assorbimento dei carboidrati e la sintesi dei lipidi
  • Coleus forskohlii, contenente la forskolina, che va ad aumentare l’efficienza della tiroide, stimolando così il metabolismo
  • Pepe nero e Guaranà, che aumentano la termogenesi e quindi hanno azione brucia-grassi. L’ Arancio amaro contiene la sinefrina che, oltre a stimolare la termogenesi, è attiva contro la fame nervosa
  • Cannella, che riduce il senso di fame e tiene sotto controllo la glicemia
  • Ananas, contenente la bromelina che facilita la digestione delle proteine

 

Dimagrire significa smettere di lottare contro sè stessi ed uscire da quel circolo vizioso del “per forza”. Il dimagrimento è un processo che avviene senza forzature, per un desiderio spontaneo di stare meglio con sè stessi… dimagrire non deve diventare una condizione per far avvenire altre cose, ma quando dimagriremo altri desideri accadranno…

 

By Dott.ssa Giulia Smedile di NaturalGreen

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *